Mantova cultura 2017
Cinema d’essai
Anteprime, trailer, premi, artisti italiani, appuntamenti per il pubblico
08/10/2017
Per il nono anno consecutivo Mantova diventa capitale del cinema di qualità. Dal 9 al 12 ottobre, infatti, la nostra città ospiterà la XVII edizione degli Incontri del Cinema d’Essai. La manifestazione, promossa dalla Fice, Federazione Italiana Cinema d’Essai, è il principale appuntamento professionale del cinema di qualità, al quale partecipano oltre seicento professionisti del settore. In programma ventotto anteprime, trailer, incontri con i protagonisti del cinema, la consegna dei Premi Fice, e molti appuntamenti aperti al pubblico.

Il fitto programma delle anteprime si arricchisce dell’attesissimo “Da una storia vera”, il nuovo film di Roman Polanski tratto dall'omonimo romanzo scritto nel 2005 da Delphine de Vigan, e interpretato dalle conturbanti Eva Green e Emmanuelle Seigner. Il film si aggiunge a “Happy end” di Michael Haneke con Isabelle Huppert e Jean-Louis Trintignant, e la rivelazione della Mostra di Venezia “L'insulto” di Ziad Doueiri, con Kamel El Basha vincitore della Coppa Volpi.

Film d’apertura per la città sono “Vittoria e Abdul” di Stephen Frears e “Beauty and the Dogs” della regista tunisina Kaouther Ben Hania. Ad aprire le proiezioni per gli accreditati, sempre provenienti da Cannes: “Marlina omicida in quattro atti”, sorprendente western al femminile diretto dall’indonesiana Mouly Surya, e l’adrenalinico “Good time” di Josh e Benny Safdie.

Tanti altri i film in programma: da Venezia gli italiani “Nico, 1988” (vincitore del Premio Orizzonti) di Susanna Nicchiarelli, e “Hannah” di Andrea Pallaoro, con Charlotte Rampling vincitrice della Coppa Volpi; e poi ancora lo svedese “Mr. Ove” di Hannes Holm, già candidato a due premi Oscar e migliore commedia ai Premi Efa; la commedia francese al femminile “Cinquanta primavere” di Blandine Lenoir con Agnès Jaoui; “La battaglia dei sessi” di Jonathan Dayton e Valerie Faris, “L'Atelier” di Laurent Cantet, “Visages villages” di Agnès Varda e jr., “Goodbye Christopher Robin” di Simon Curtis.

A offrire un variegato panorama internazionale del cinema d’essai, “Sami blood” di Amanda Kernell, “Il prigioniero coreano” di Kim Ki-duk, il documentario “Cinema Grattacielo” di Marco Bertozzi, lo spagnolo “La mano invisibile” di David Macian, l’irlandese “My name is Emily” di Simon Fitzmaurice. In programma anche due proiezioni per le scuole: “Mediterranea” di Jonas Carpignano e il documentario “Una scomoda verità due” di Bonni Cohen e Jon Shenk.

Numerosi gli artisti che riceveranno a Mantova il Premio Fice per un anno di cinema d’essai. Già annunciati Gianni Amelio, Carlo Verdone, Claudio Bisio, il giovane regista Roberto De Paolis, a cui sarà consegnato un riconoscimento per “Cuori puri”, il suo film d’esordio, Jonas Carpignano, regista di “A Ciambra”, appena candidato per l’Italia agli Oscar 2017, Susanna Nicchiarelli, regista di “Nico, 1988”; le interpreti Trine Dyrholm (per lo stesso film) e Isabella Ragonese (“Il padre d’Italia”, “Sole cuore amore”).

Per la città di Mantova, oltre a numerose anteprime, andranno in scena due incontri al Teatro Sociale, curati da Maurizio Di Rienzo. Martedì 10 ottobre alle ore 17 saranno intervistati lo scrittore Fulvio Ervas, autore del libro “Finché c’è prosecco c’è speranza”, da cui è stato tratto l’omonimo film di Antonio Padovan, anch’esso presente insieme allo sceneggiatore Marco Pettenello e Roberto Citran, uno degli interpreti del film. Oltre a loro ci sarà Andrea Pallaoro, regista di “Hannah”. Mercoledì 11 ore 16 protagonisti Claudio Bisio e la regista ed interprete principale di “Nico, 1988”, rispettivamente Susanna Nicciarelli e Trine Dyrholm.

Inoltre ad accompagnare in sala, martedì 10 ottobre alle ore 19, “Finché c’è prosecco c’è speranza”, il regista Antonio Padovan, mentre Bruno Oliviero, regista di “Nato a Casal di Principe”, sarà presente alla proiezione per la città del suo film al Cinema del Carbone, mercoledì 11 ottobre alle ore 18.

Non mancheranno poi momenti di riflessione per fare il punto sulla situazione del cinema d’essai, come il convegno “Identikit della nuova sala d’essai”, in programma l’11 ottobre, che vedrà confrontarsi sul tema della nuova legge cinema e sullo stato di salute del cinema italiano rappresentanti delle istituzioni, esercenti, produttori, distributori e autori.

Il programma, in aggiornamento, sul sito internet www.fice.it

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova