Mantova cultura 2017
Solidarietà a Mantova
Oltre mille giochi e libri raccolti a favore di Abeo
06/02/2018
«È un risultato straordinario, che ci ha sorpreso e al tempo stesso ci ha confermato il valore di questo tipo di iniziative, e del nostro impegno a favore della comunità - spiega il direttore del centro La Favorita Daniele Franzetti. Un’iniziativa che ha voluto essere occasione preziosa per fare un gesto di solidarietà concreto, per riflettere su cosa possiamo fare a favore degli altri, per fare del bene anche a noi stessi. Magari conoscendo meglio le realtà attive sul territorio e valutando la possibilità di mettersi in gioco».

Un’occasione colta appieno dalla comunità mantovana, che dall’8 dicembre al 7 gennaio, con la sua generosità, ha permesso di raccogliere a oltre mille tra libri e giocattoli a favore del Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Asola. Un risultato possibile grazie anche alla massiccia campagna di comunicazione messa in campo per raggiungere tutti i cittadini, con oltre diecimila newsletter inviate, pagine pubblicitarie, e il coinvolgimento di trecento scuole del territorio.

L’attività si è realizzata in collaborazione con ABEO – Associazione Bambino Emopatico Oncologico, che svolge un ruolo fondamentale sul territorio grazie all’impegno quotidiano per migliorare quanto più possibile le condizioni di degenza di tutti i bambini ospedalizzati della provincia di Mantova. Grazie alla presenza e gentilezza di bravissimi volontari, l’associazione realizza la sua missione, ovvero accogliere i piccoli pazienti e le loro famiglie e accompagnarli in questa esperienza. Sono persone che vogliono donare, con costanza e amore, un po’ del loro tempo durante la settimana o nei week-end.

Per un mese è stata allestita una postazione nel centro commerciale, dove era possibile portare un gioco o un libro per i piccoli in ospedale. Si è così potuto parlare ai bambini del valore della solidarietà, dell’importanza di donare agli altri, per donare molto anche a se stessi. Questo rientra nella mission di essere partner delle istituzioni e delle associazioni del territorio nell’offrire ai cittadini opportunità di crescita e di condivisione.

La conferma più bella sul significato di questa iniziativa arriva da Alfonso, dieci anni: «È bello ricevere un dono da bambini come me, che ci hanno dedicato un gesto di affetto. Sono stati generosi. Qui in ospedale ogni dimostrazione di amicizia ci permette di vivere questa esperienza con un sorriso in più».



La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova