Mantova cultura 2017
Abitare le stanze
A Palazzo Te il progetto fotografico correlato alla mostra “Un sogno fatto a Mantova”
28/10/2016
Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2016, nell’ambito della mostra “Un sogno fatto a Mantova”, Palazzo Te accoglie l’intervento “Abitare le stanze”. Realizzato da Quipu con la collaborazione del Comune di Mantova e del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, il progetto si propone di attivare una connessione digitale e allo stesso tempo reale tra lo spazio espositivo e la città di Mantova, con un’azione che, attraverso gli scatti del fotografo mantovano Tommaso Mori, vede il pubblico protagonista.

All’interno delle Fruttiere è allestito un set dove Tommaso Mori ritrae i visitatori presenti nelle sale. Le fotografie sono proiettate in tempo reale in uno spazio allestito nel centro storico della città, in via Grazioli 9. Ogni ritratto è anche stampato su una cartolina ideata appositamente, che viene proposta al soggetto interessato, ponendolo davanti alla scelta di accettarla o rifiutarla. La cartolina, intesa come un frammento di un patrimonio condiviso che si costruisce in mostra, simbolicamente rivela la volontà di ciascuno di farsi carico o di affidare ad altri la conservazione, tutela e valorizzazione di un bene.

L’obiettivo? Sollecitare una riflessione sul significato del bene comune tra coloro che prendono parte all’evento. Il progetto di Quipu, che viene replicato nel weekend conclusivo della mostra il 12 e 13 novembre, si inserisce infatti in un programma di iniziative realizzate dalle associazioni mantovane che operano sul territorio a favore del bene comune, invitate dal Centro di Palazzo Te a collaborare a un processo condiviso di produzione della cultura cittadina.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova