Visto con i nostri occhi
Alzare lo sguardo dal dito verso la luna
Numerosi temi attestano la nostra tendenza ad accapigliarsi sui dettagli anziché sui nodi di fondo. Il sostegno alla famiglia è un esempio emblematico di ciò
26/10/2016

Paolo Lomellini

È famoso l’adagio per cui se un dito indica la luna, lo stolto si ferma a guardare il dito. Allegoria del rischio di fermarci (per pigrizia, superficialità, ristrettezza di pensieri…) a qualche particolare minore e perdere di vista gli aspetti più decisivi. Forse è un problema antico come l’uomo, ma è certamente amplificato nel mondo attuale delle comunicazioni invasive che rendono difficile il saper approfondire e discernere. Il dibattito pubblico italiano non sfugge a questa tendenza, anzi! Numerosi temi attestano la nostra tendenza ad accapigliarsi sui dettagli anziché sui nodi di fondo.
Il sostegno alla famiglia è un esempio emblematico di ciò, così come ben evidenziato nell’articolo qui a fianco di don Paolo Gibelli. Una questione spesso rincorsa in modo estemporaneo e non strutturale, sfuggendo spesso dal confronto ragionato e di buon senso per diventare il campo di polemiche ideologiche tra “guelfi e ghibellini”. Il caso della vicina e laicissima Francia potrebbe essere illuminante per tutti: hanno affrontato da anni, con buoni risultati, la questione del calo demografico attraverso opportuni strumenti di welfare.
Siamo nei giorni della legge di stabilità (ex-finanziaria) e si intensificano le abituali polemiche su questo o quell’indice economico che cala o cresce dello zero virgola qualcosa. Ne parla bene a pagina 2 Nicola Salvagnin, mostrando come poi si perda di vista la criticità del nostro debito pubblico, un macigno che dovremmo imparare a riconoscere come un nostro errore collettivo storico per assumerne, come popolo intero, la responsabilità.
Sui dettagli fioriscono le chiassate da talk show. Dovremmo invece trovare alcuni fondamenti su cui costruire un ethos condiviso e collettivo, motivazioni profonde che diano spinta ed energia alle coscienze. Così magari alzeremo lo sguardo, scoprendo che il nostro dito non è il centro dell’universo.
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova