Visto con i nostri occhi
«Anch'io dal Papa per i cinquant'anni di Avvenire»
Il nostro direttore ha partecipato all'udienza con Francesco per l'anniversario del quotidiano cattolico
03/05/2018
«Sei sempre dal Papa!», dirà qualcuno. È vero, in poco più di un anno ho incontrato personalmente Papa Francesco tre volte. Però non potevo mancare, il 1º maggio, all'udienza che Francesco ha riservato ai giornalisti di "Avvenire" e ai loro familiari per il 50º anniversario del quotidiano cattolico. È stata una festa, una bella festa di famiglia. Al Papa ho portato una copia della "Cittadella", il settimanale che dirigo e che ogni domenica esce come supplemento di "Avvenire". Con me c'era il fotografo Gianni Bellesia, prezioso collaboratore del settimanale.
Francesco ha pronunciato un importante discorso sull'esercizio dell'attività giornalistica. Ha detto, fra l'altro: «Vi incoraggio a custodire lo spessore del presente; a rifuggire l'informazione di facile consumo, che non impegna; a ricostruire i contesti e spiegare le cause; ad avvicinare sempre le persone con grande rispetto; a scommettere sui legami che costituiscono e rafforzano la comunità».
Grazie, Francesco, con ammirazione, per essere alla guida della Chiesa.
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova