Mantova cultura 2017
Due grandi interpreti per il Rossini “serio”
Angelo Manzotti e Linda Campanella al Bosco della Fontana
19/08/2016
Il secondo appuntamento con la lirica in notturna nella Palazzina di caccia di Bosco Fontana a Marmirolo, vede il sopranista Angelo Manzotti e il soprano Linda Campanella protagonisti del concerto intitolato “Amori contrastati, passioni inespresse, ingiuste catene nel teatro del primo Ottocento”.

Il percorso rossiniano intrapreso da Manzotti la scorsa estate, prosegue sabato 20 agosto alle ore 21 affrontando le pagine serie e semiserie del genio pesarese, in una selezione di duetti tra personaggi dai sentimenti travagliati, afflitti da problemi di incomprensione e incomunicabilità. Legati dal sentimento eppure distanti sono Tancredi e Amenaide, mentre gli innamorati Arsace e Zenobia e gli amici Ninetta e Pippo si trovano a parlare nelle prigioni dove sono rinchiusi.

Il programma infatti prevede stralci dalle opere “Tancredi”, Aureliano in Palmira”, “La Gazza ladra”, cui si aggiunge un’aria da “Matilde di Shabran”, che Gioachino Rossini inserì nella seconda stesura dell’opera, interpretata da Manzotti. Campanella invece si presenta come solista nella celeberrima scena della pazzia da “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti. Impegnati nell’accompagnamento musicale, troviamo Marco Lanfranchi al pianoforte e Mario Mazza al flauto, che offrono all’ascolto anche una Fantasia sulla Carmen di Bizet composta da François Borne.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova