Mantova cultura 2017
Eros Roselli e Quartetto Maffei alla Settimana della Chitarra
All’Estate Musicale del Conservatorio un programma incentrato su Boccherini e una composizione dello stesso Roselli
29/08/2016
La Settimana della Chitarra, in corso di svolgimento nell’ambito dell’Estate Musicale del Conservatorio, dà appuntamento a lunedì 29 agosto alle ore 21 all’Auditorium “Girolamo Cavazzoni” in via Conciliazione, con ingresso libero. Protagonisti del concerto sono il Direttore emerito Eros Roselli, chitarra, e il Quartetto Maffei, formato da Marco Fasoli, violino, Filippo Neri, violino, Giancarlo Bussola, viola, Paola Gentilin, violoncello. Due sono gli autori proposti: Luigi Boccherini (1743 - 1805) e lo stesso Roselli (1960).

Di Luigi Boccherini, in apertura, viene eseguito il Quintetto n. 2 in mi maggiore G 446 (maestoso assai - adagio - allegretto – polacca - tempo di minuetto) e il Quartetto d’archi op. 8 n.1 in re maggiore (allegro assai - adagio - rondeau allegro). Eros Roselli fa ascoltare la sua Fantasia per chitarra e quartetto d’archi. SI conclude tornando a Boccherini, con il Quintetto n.1 in re minore G 445 (allegro moderato - cantabile - minuetto - allegro assai).

Eros Roselli si diploma in chitarra col massimo dei voti al Conservatorio di Brescia. Si perfeziona con A. Gilardino, E. Fisk, M. Barrueco e D. Russell. Ottiene premi e riconoscimenti ufficiali in vari Concorsi (Concorso Internazionale “F. Sor” di Roma, Premio “Fundaciò n guerrero” di Madrid, Concurso “M. Canals” di Barcellona ecc.). Tiene concerti per importanti istituzioni e rassegne concertistiche in Italia e all’estero. Ha inciso opere di Boccherini, Giuliani, Bach, Sor, Vivaldi, Paganini, Diabelli per le case discografiche Brilliant Classics, Nuova Era, Somm, ASV Quicksilva. Del suo CD con gli studi di Sor, American Record Guide ha scritto: «superb Italian guitarist Eros Roselli is a firstrate musician». Da alcuni anni si dedica anche alla composizione e all’arrangiamento di opere per organici cameristici con chitarra. Laureato in sociologia all’Università di Trento con una tesi sulla musica contemporanea, è docente di chitarra al Conservatorio di Mantova, dove, nel periodo 2010-2013 ha anche svolto l’incarico di Direttore. L’esperienza maturata in diversi incarichi di rilievo istituzionale l’ha portato a scrivere un libro intitolato “Uscire dal ghetto?” dedicato alla riforma dei Conservatori di musica, pubblicato nel 2015.

«I quattro archi hanno vissuto con profonda partecipazione ogni piccola sfumatura, trovando un equilibrio e una continuità espressiva davvero ammirevole, nonché una tavolozza di rara qualità timbrica, a dimostrazione che quando si suona in quattro si diventa come uno strumento solo». Questa recensione di Gianni Villani coglie in pieno le peculiarità del Quartetto Maffei, nato nel 2000 - nell’attuale formazione dal 2010 - dalla volontà di tre amici veronesi dopo un trascorso di cinque anni insieme con il Quartetto Veretti (formazione con pianoforte). La collaborazione con artisti importanti come Bruno Canino, il Quartetto di Venezia, Carlo Galante, Alberto Nosè , Igor Roma, Olaf J. Laneri, ha portato il Quartetto Maffei a una maturità espressiva e a una sensibilità interpretativa di altissimo livello e lo pone tra le formazioni cameristiche più interessanti di questi ultimi anni. Il suo repertorio è molto vasto e spazia dal quartetto all’ottetto, prediligendo i classici e i romantici pur avendo avuto l’onore oltre che il piacere di eseguire lavori dedicati a lui da G. Taglietti, A. Di Pofi, V. Donella, C. Galante. Di prossima uscita in CD l’op. 18 n. 1 di Beethoven e l’op. 110 n. 8 di Sostakovic.

Informazioni: Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” di Mantova. Tel. 0376.324636
www.conservatoriomantova.com
comunicazione@conservatoriomantova.com

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova