Mantova cultura 2017
Fiumi di Primavera
La cultura dell’ambiente nella Giornata Mondiale dell’Acqua
21/03/2017
La scuola chiama, la comunità risponde. Può essere questo lo slogan di “Fiumi di primavera”, la manifestazione che il prossimo 22 marzo, per il diciassettesimo anno consecutivo, celebrerà la Giornata Mondiale dell’Acqua a Mantova, quando 3000 persone circa tra studenti, bambini, insegnanti e cittadini convergeranno sui Lungolaghi Gonzaga e Mincio per dare vita ad un evento che è il maggiore in Italia e uno dei più significativi in Europa. “Fiumi di Primavera” è un fenomeno complesso, di integrazione tra scuola e comunità, di sicuro impatto visivo, comunicativo, emozionale.

La celebrazione della Giornata Mondiale dell'Acqua vuole promuovere una cultura dell'ambiente che non sia solo dell'emergenza, e dare continuità a una partecipazione consapevole e attiva alla gestione eco-sostenibile del territorio. Studenti, bambini e cittadini saranno coinvolti in una moltitudine di attività - proposte da scuole, enti, agenzie, associazioni e aziende - accomunate dal tema dell’acqua e delle risorse naturali: laboratori di didattica delle scienze in ambiente e per l’ambiente; dimostrazioni di monitoraggi ambientali; uso di piattaforme tecnologiche per l’acquisizione, l’immagazzinamento e la trasmissione di dati ambientali; simulazioni di fenomeni naturali; interventi di comunicazione sulla qualità delle acque superficiali; performance artistiche, musicali e ludiche; immersioni nel magico ambiente dei Laghi di Mantova con escursioni in motonave, canoa, a piedi e in bicicletta.

Per l’edizione 2017 il tema ufficiale della manifestazione, lanciato dall’ONU, è Wastewater, acque reflue, acque di scarico. Molte postazioni si dedicheranno a questo argomento, altre tratteranno altre materie: le buone pratiche per ridurre lo spreco di acqua; il rapporto energia-acqua; il diritto all’acqua; i metodi di riduzione di inquinanti specifici quali il glifosato, l’erbicida più usato al mondo, e l’arsenico, che tanti problemi ha creato e sta creando alla disponibilità di acque potabili. Uno dei temi centrali è il Contratto di Fiume Mincio.

Nel caso mantovano è la Rete di Scuole Labter-Crea che promuove l’evento al quale prendono parte amministrazioni (Comune di Mantova e Provincia di Mantova, più altri comuni mantovani), parchi regionali (del Mincio e Oglio Sud), enti e agenzie di controllo, gestione e protezione delle risorse naturali (ARPA, ERSAF, AIPO, Consorzi di Bonifica), Università (Parma e Pavia in passato), aziende (TEA Acque, Mantova Ambiente, STA, Depurazioni Benacensi), associazioni che propongono attività scientifiche, artistiche, sportive o ricreative e molte Scuole.

Un ideale collegamento con ciò che si prepara a Mantova è dato dal Concorso Fotografico Wastewater organizzato dal Polo della Fotografia di Genova. Sta lavorando sul piano della comunicazione il Liceo Artistico “G. Romano”, teso a coinvolgere gli alunni mediante l’uso delle nuove tecnologie audio e video e in particolare dei social. In collaborazione con il Liceo Artistico, Labter-Crea lancia il “Wastewater Foto Safari”, la creazione di un Database fotografico costruito con le immagini trasmesse da studenti e cittadini, con gli obiettivi puntati sui depuratori, sugli scarichi in acqua e sui loro effetti sulla qualità delle acque.

Sulle problematiche del fiume saranno incentrati gli interventi del Parco del Mincio, del Parco Oglio Sud, della Primaria di Maioli, delle Secondaria di Primo Grado di Roncoferraro e di Piubega, della Provincia di Mantova, dei Volontari della Protezione Civile, del Consorzio di Bonifica Territori del Mincio. Al reimpiego delle acque in agricoltura e alle fasce tampone a protezione dei fiumi saranno dedicati gli stand di ISIS della Bassa Friulana di Cervignano del Friuli, IS "Strozzi" di Mantova e San Benedetto Po, di Ersaf Lombardia. Di acquaponica si occuperanno una postazione della Secondaria di Primo Grado di Piubega e la postazione di Mantova Bioponica.

I pesci dei nostri fiumi saranno oggetto delle attività sia di Fipsas che di Slow Food Condotta di Mantova in collaborazione con Agroittica; anche se da angolazioni diverse, entrambe le associazioni puntano a sensibilizzare la popolazione sul ripristino della qualità delle acque superficiali e sulla reintroduzione delle specie autoctone.

Sarà imperniata sul tema Acqua-Energia la visita guidata all’Impianto della Vasarina, concessa da TEA Acque, mentre le escursioni in ambiente costituiranno ancora una volta punti di forza dell’evento. Ci si potrà orientare con le attività del Club Alpino Italiano, ci si potrà acculturare sulle emergenze ambientali, paesaggistiche, urbanistiche e storiche del lembo di terra e acqua nei pressi della Rocca di Sparafucile con la Secondaria di Primo Grado “Bertazzolo”, IC MN3. Si potranno esplorare in bici le sponde dei laghi con gli operatori della Fiab sezione di Mantova o si potrà approfittare delle escursioni sui Laghi di mezzo e Inferiore con una Motonave della Andes Negrini, ma anche pagaiare a bordo delle canoe del Circolo Canoistico Rivaltese, così come salire sui gommoni del Circolo Subacqueo Mantovano per attività di monitoraggio, analisi e documentazione. Tra natura e cultura l’escursione in acqua dal Lago di Mezzo al Museo diffuso del Fiume di Governolo, organizzata dal Comune di Roncoferraro per tre classi Primarie dell’Istituto Comprensivo omonimo.

Educazione alimentare, creatività e gioco caratterizzano le proposte di IS “Bonomi-Mazzolari” e del Parco del Mincio. Sempre intriganti gli stand dedicati agli esperimenti scientifici sulle caratteristiche chimiche e fisiche dell’acqua e sulla depurazione ad opera degli studenti del Liceo Scientifico “Belfiore”, della Secondaria di Primo Grado “Parazzi” di Viadana e del Master, nonché quelli incentrati sui monitoraggi e sui test di qualità delle acque a cura di Arpa Lombardia. Isis Bassa Friulana di Cervignano de Friuli, scuola leader del circuito di Globe Italia, propone cinque postazioni tra cui spiccano quelle dedicate all’esame degli stress delle piante, collegati ai cambiamenti climatici. IS “Fermi”, altra scuola di punta del circuito di Globe Italia, propone due metodi sperimentali per abbattere il glifosato e l’arsenico dalle acque.

Le nuove piattaforme tecnologiche per analisi smart (intelligenti) saranno presenti con We-Lab, un laboratorio mobile azionabile da smartphone e tablet, ideato nell’ambito di una start up e in via di rapida diffusione tra scuole e università, che sarà utilizzato anche nella postazione dell’Università di Parma per determinare la concentrazione di Nitrati nelle acque del lago.

Non mancheranno le mostre naturalistiche della Pro Loco Amici di Rivalta e del Circolo Amici della Vallazza, che faranno anche un allestimento con le attrezzature usate per la pesca in Mincio. Regione Lombardia, tramite l’Ufficio Territoriale Valpadana (Cremona e Mantova), provvederà alla diffusione degli opuscoli divulgativi Linee e azioni regionali di educazione ambientale e Lupo Alberto.

Alcuni studenti dell’ITET “Mantegna” cureranno il servizio di accoglienza, altri marchieranno i visitatori con simboli evocativi dell’acqua e la Green Band, il Gruppo Giovani della Banda Città di Mantova, riempirà di note la fase centrale della manifestazione. Comune di Mantova, Avis e Comune di Bagnolo San Vito, Mantova Ambiente e Aster Mantova gestiranno la logistica di servizi e strutture. Queste sono solo alcune delle attività con cui i visitatori potranno interagire.

Per informazioni:
www.labtercrea.it
www.globeitalia.it

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova