Mantova cultura 2017
Gidon Kremer e Kremerata Baltica a Tempo d'Orchestra
Il tour europeo della celebre orchestra da camera fa tappa al Teatro Bibiena
23/02/2017
Gidon Kremer e i suoi ragazzi, gli straordinari musicisti della Kremerata Baltica, tornano protagonisti a Tempo d’Orchestra, giovedì 23 febbraio ore 20.45 al Teatro Bibiena, con un programma variegato e fantasioso in linea con quanto l’insieme è solito proporre al pubblico. Pagine minimaliste di Philip Glass (Orpheus Suite) si combinano con una selezione di brani per violino, vibrafono e archi di Astor Piazzolla, con la Fantasia in do maggiore per violino e orchestra d’archi di Franz Schubert trascritta dal compositore russo vivente Viktor Kissine e alla Sinfonietta di un altro compositore d’oggi, Mieczyslav Weinberg.

Il concerto rientra nel tour europeo che Kremer e la Kremerata Baltica stanno effettuando nei 20 anni di fondazione dell’orchestra, coincidenti con il 70esimo compleanno del suo leader.

Nel 1997, Gidon Kremer ha dato vita a quella che sarebbe diventata di lì a poco una delle orchestre da camera più prestigiose del mondo, la Kremerata Baltica, composta da 23 giovani talenti provenienti da Lettonia, Lituania ed Estonia. Regalo di Kremer a se stesso nel proprio cinquantesimo compleanno, espressione della volontà di condividere con i colleghi provenienti dall’area baltica i frutti della propria esperienza di solista e camerista, la Kremerata Baltica ha immediatamente incarnato l’instancabile energia e le qualità artistiche visionarie del fondatore. A partire dal XXI secolo, l’orchestra si è esibita in più di 50 paesi, oltre 600 città e ha tenuto più di 1000 concerti, si è assicurata il sostegno duraturo delle tre nazioni da cui trae origine e ha realizzato una discografia che vanta oltre 25 incisioni. L’identità individuale della Kremerata Baltica è strettamente legata all’aspetto variegato e fantasioso dei propri programmi, comprendenti opere interne ed esterne al repertorio ‘convenzionale’ e numerose prime esecuzioni mondiali.

Gidon Kremer negli ultimi cinquant’anni si è imposto a livello internazionale come uno degli artisti più originali e audaci della sua generazione. Si è esibito praticamente su tutti i più importanti palcoscenici del mondo e con le orchestre più prestigiose d’Europa e del Nord America, collaborando con tanti dei migliori direttori d’orchestra degli ultimi cinquant’anni. Kremer ha avuto una carriera poco convenzionale. Nato il 27 febbraio 1947 a Riga, in Lettonia, ha iniziato a studiare musica all’età di 4 anni sotto la guida del padre e del nonno, illustri musicisti d’archi. A 7 anni è entrato alla Scuola di Musica di Riga. A 16 anni ha vinto il primo premio in un concorso nazionale promosso dalla Repubblica di Lettonia. Due anni dopo ha iniziato a studiare con David Oistrakh al Conservatorio di Mosca e da lì ha continuato a vincere premi prestigiosi (‘Queen Elisabeth’, Montreal International Music Competition, ‘Paganini’ e ‘Tchaikovsky).

Info: www.ocmantova.com, T. 0376 360476.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova