Mantova cultura 2017
Inizia la Stagione Tempo d’Orchestra 2016 - 2017
La conferenza concerto di Angela Romagnoli precede il concerto inaugurale dell’Ensemble Zefiro
12/10/2016
ParoleNote, ciclo di conferenze-concerto, inaugura venerdì 14 ottobre ore 18 all’Auditorium “Monteverdi” in via Conciliazione, a ingresso libero. Angela Romagnoli tiene il primo degli incontri d’avvicinamento all’ascolto ad alcuni dei concerti della Stagione concertistica “Tempo d’Orchestra”. Al termine, previa prenotazione telefonica (335 5207369) gli iscritti all’Associazione Amici dell’OCM hanno la possibilità di cenare assieme alla relatrice.

L’approccio prelude al concerto d’apertura della Stagione, incentrato sull’integrale delle Suite per orchestra di J. S. Bach e proposto dall’Ensemble Zefiro in doppia serata: sabato 15 (preceduto da aperitivo) e domenica 16 ottobre, al Teatro Bibiena alle ore 20.45.

Premiatissimo in campo discografico e di lunga esperienza internazionale, l’Ensemble Zefiro propone il Bach spettacolare delle quattro Suite, scritte probabilmente tra il 1720 ed il 1725 e destinate in origine ad allietare eventi festivi o celebrativi. Un Bach, questo, che si fa seduttivo trasformando la musica d’occasione in uno splendido e duraturo esempio di arte immortale.
 
Ecco il programma nel dettaglio: Integrale delle Suite per orchestra di Johann Sebastian Bach: Ouverture BWV 1069 in re magg. per 3 trombe, timpani, 3 oboi, fagotto, archi e bc; Ouverture, Bourrée I e II, Gavotte, Menuet I e II, Rèjouissance; Ouverture BWV 1067 in si min. per flauto traverso, archi e bc; Ouverture, Rondeau, Sarabande, Bourrée I e II, Polonaise: lentement-double, Menuet Badinerie; Ouverture BWV 1066 in do magg. per 2 oboi, fagotto, archi e bc;
Ouverture, Courante, Gavotte I e II, Forlane, Menuet I e II, Bourrée I e II, Passepied I e II; Ouverture BWV 1068 in re magg. per 3 trombe, timpani, 2 oboi, fagotto, archi e bc;Ouverture, Air, Gavotte I e II, Bourrée, Gigue.

Nata a Roma, Angela Romagnoli si è laureata in Musicologia all’Università di Pavia con una tesi sulla produzione operistica di Francesco Mancini, portando avanti contemporaneamente gli studi musicali (flauto dolce) alla Civica Scuola di musica di Milano. Nel 1992 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Filologia Musicale con una tesi di taglio interdisciplinare sulle scene di prigione nell’opera italiana tra Sei e Settecento. Ha proseguito l’attività di ricerca soprattutto nel campo della prassi esecutiva, del teatro musicale e dello spettacolo, con particolare attenzione anche agli aspetti riguardanti la scena e gli allestimenti e collaborando anche a diverse prime esecuzioni moderne di opere del periodo barocco, tra cui “La pazienza di Socrate con due mogli” di Antonio Draghi. Dal 2001 è ricercatore presso l’Università di Pavia. Attualmente è professore associato e insegna Storia della prassi esecutiva, Storia della danza e della musica per danza, Storia del teatro e Didattica della storia della musica presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia. Dal 2009 è direttrice artistica di WAM Festival Internazionale “W.A. Mozart” a Rovereto. Come membro del comitato direttivo delle European Mozart Ways è al centro di una serie di progetti di respiro europeo.

Info: Orchestra da Camera di Mantova, piazza Sordello 12 - 46100 Mantova. T +39 0376 368618
ocmantova@ocmantova.com

Foto di Glauco Ongari

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova