Mantova cultura 2017
Iniziano le visite negli studi d’artista
MantovArte + Studi Aperti propone trasferte nei luoghi dove vengono create le opere
22/04/2016
La nuova galleria di arte contemporanea recentemente inaugurata nelle sale del Palazzo del Capitano presenta, fino al 29 maggio, MantovArte 2016 + Studi Aperti: una vetrina espositiva che costituisce input per recarsi negli atelier degli artisti, seguendo la mappa distribuita all’ingresso ai visitatori. Con l’accompagnamento qualificato di Renata Casarin, curatrice della rassegna e vice direttrice del Complesso Museale di Palazzo Ducale, sabato 23 e domenica 24 aprile sono programmate le prime trasferte.

Si inizia sabato 23 alle ore 15 a Correggio Micheli dalla pittrice Teresa Noto, le cui allegorie trascendono la figura umana e la trasfigurano nella luce, in un concetto che unisce sogno, memoria, fantasia, mito. Alle ore 16.30 ci si sposta a San Benedetto Po, dove il linguaggio di Hikari Miyata, colto ed elegante, si sviluppa in materiali come carta, tela, legno, che declinano i temi della natura e del paesaggio, mentre Ida Tampellini esprime lo scorrere del tempo attraverso carte intrise di colore che creano orditi o sono rese solide come sculture. Infine, sempre a San Benedetto alle ore 17.45 si fa visita a Romano Boccadoro, che struttura la propria poetica surrealista attorno ai concetti di materia e di tempo.

Domenica 24 aprile si parte alle ore 15 per lo "studio nomade" di Massimo Pisani, nativo di San Martino dell’Argine, che vive e lavora ad Alicante (Spagna): il luogo che diviene sede di sperimentazione è una piccola scuola rurale. Sempre a San Martino dall’Argine, Donato Novellini, pittore, scultore e installazionista crea ironici ready made. Nei pressi della Città, in Strada Dosso del Corso, si giunge alle 17.45 da Gianni Bondavalli, dove si può conoscere la prassi concettuale che porta alla nascita di opere ironiche e provocatorie.



La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova