Mantova cultura 2017
La funzione terapeutica della musica: tornano i concerti in Oncologia
Dal 4 marzo, il reparto ospedaliero presenta concerti di Lonquich, Bietti, Pompili e del Duo La Follia, rivolti a pazienti e familiari.
02/03/2016
Viene riproposta anche quest’anno l’importante iniziativa dei Donatori di Musica: quattro concerti interpretati da artisti di chiara fama, svolti nella sala musicale della struttura di Oncologia dell’Asst di Mantova, diretta da Maurizio Cantore. Il progetto, realizzato grazie al sostegno dell’Associazione IOM (Istituto Oncologico Mantovano) presieduta da Attilio Anserini, intende aggregare operatori sanitari, pazienti, familiari e svolgere una funzione terapeutica grazie al linguaggio espressivo della musica.

Donatori di Musica
è una rete di musicisti, medici e volontari nata nel 2009 per realizzare e coordinare Stagioni concertistiche negli Ospedali. “L’esperienza emotiva e umana dell’ascolto della musica dal vivo è un diritto di tutti e in particolare di chi si trova ad affrontare situazioni critiche” è la motivazione dell’Organizzazione.

Si inizia venerdì 4 marzo alle ore 17 con il concerto per pianoforte di Enrico Pompili, che esegue brani di Bach, Scarlatti, Mozart, Berio, Brahms, Chopin, Gershwin, Liszt. L’intensa attività internazionale ha portato il pianista a collaborare con Orchestre prestigiose: Royal Philarmonic di Londra, Orpheus Chamber di New York, Filarmonica di Varsavia, Nazionale di Spagna, Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra di Padova e del Veneto, Sinfonica Siciliana, Filarmonica di Torino, Regionale Toscana.

Giovanni Bietti è un compositore, pianista, musicologo, scrittore; è tra i conduttori del programma di Rai Radio 3 Lezioni di Musica e tiene regolarmente concerti-conferenze presso La Scala, La Fenice, l’Accademia di Santa Cecilia. È ospite fisso del Festivaletteratura e dell’Orchestra da Camera di Mantova. Ira e Gioia, Amedeus e Ludwig è il titolo dell’appuntamento del 16 marzo alle ore 17.

Dal barocco al jazz, dalla musica napoletana al pop è il tema del pomeriggio del 15 aprile con il Duo La Follia. Martina Grossi e Anselmo Pelliccioni vantano esperienze variegate in diversi generi musicali, affrontati con rigore stilistico unito alla libera improvvisazione. Una formazione insolita, che gioca sulla ricchezza timbrica evocata da voce umana e violoncello.

Infine il 4 maggio, sempre alle ore 17, Alexander Lonquich e Cristina Barbuti affrontano Schubert e Mozart. Compagni di vita dal 1991, i due hanno iniziato la loro collaborazione artistica nel 1999, spaziando in un repertorio che va dagli autori classici a Bartok, Ligeti e Berio. Lonquich e Barbuti partecipano a famose Stagioni concertistiche in Italia, Svizzera, Austria, Norvegia, USA, Germania e Festival Internazionali: Festivo, Aschau, Elmau, Bebersee, Meiringen, Lofoten, Spannungen, Heimbach, Lockenhaus.



La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova