Mantova cultura 2017
Le Messe Mantovane di Palestrina
In Santa Barbara la prima esecuzione di una Messa di Palestrina e la presentazione del nuovo libro sulle Messe Mantovane a cinque voci
24/09/2016
Le famose Messe Mantovane sono state composte grazie al rapporto che il duca Guglielmo Gonzaga intrattenne con Giovanni Pierluigi da Palestrina, uno dei più grandi musicisti del Rinascimento, ancora oggi noto e apprezzato in tutto il mondo.

In occasione delle giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e nell’ambito della programmazione di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, la Basilica Palatina di Santa Barbara accoglie, sabato 24 settembre alle ore 17.30, la presentazione della nuova edizione critica delle Messe Mantovane a 5 voci di Giovanni Pierluigi da Palestrina a cura di Ottavio Beretta. Lo studioso si occupa del patrimonio di S. Barbara da trent’anni e ha già precedentemente pubblicato ampia parte del corpus del repertorio liturgico commissionato dal duca Gonzaga. Sono previsti interventi del revisore e di Federico Zandonà, compositore e direttore del Conservatorio di Verona, che propone una stimolante analisi musicale. Dopo il lavoro del musicologo danese Knud Jeppesen del 1954, questo volume rappresenta un punto fondamentale sia per le novità emerse negli ultimi decenni nella trascrizione della musica antica, sia per l’ampio apparato storico – critico che contiene.

Contestualmente alla illustrazione della pubblicazione, viene proposta una rarità di grandissimo interesse: l’esecuzione di alcuni stralci di una Messa mai ascoltata prima e non compresa nel volume del 1954, ennesimo gioiello della sublime arte di Palestrina. Si tratta della Missa in Dominicis diebus a cura della Cappella Musicale di Santa Barbara diretta da Umberto Forni, con Yoko Sugai canto, Nina Cuk alto, Enrico Imbalzano tenore, Federico Zandonà quinto, Andrea Favari basso, Luigi Paganotto gregoriano.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova