Mantova cultura 2017
Musica e metafora
I musicologi Maurizio Giani e Paolo Gozza tengono una conferenza-concerto per “I mercoledì del Conservatorio”
10/05/2016
“La metafora è un modello, un’immagine di qualcosa cui non ci è dato avere accesso diretto; un qualcosa che, proprio nella mediazione della metafora, può tuttavia esser còlto nel suo contenuto di verità”. Maurizio Giani e Paolo Gozza, professori all’Università di Bologna (dipartimento Arti Visive, Performative, Mediali), intervengono per la prima volta ai Mercoledì del Conservatorio proponendo un approfondimento sul rapporto tra Musica e Metafora, ragionando sulla dimensione storica e sulle categorie che regolano gli usi metaforici in musica. L’argomento prende spunto dal progetto del 2015 Athena Musica, gruppo di studio e ricerca del DAR.

Mercoledì 11 maggio alle ore 17.45 all’Auditorium “Monteverdi” in Via Conciliazione, la conferenza concerto prevede anche l’intervento degli allievi Luca Faldelli al pianoforte (classe del Prof. Edoardo Strabbioli) e Samuele Donegani al clavicembalo (classe del Prof. Federico Braga): il primo propone l’esecuzione integrale di Papillons di Robert Schumann mentre il secondo affronta musiche di Jean Philippe Rameau. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Paolo Gozza insegna Filosofia e Estetica della musica nella Scuola di Lettere dell'Università di Bologna. I suoi interessi riguardano i rapporti tra musica e scienza nell'età moderna (Number to Sound. The Musical Way to the Scientific Revolution), le origini culturali dell'Estetica musicale europea (Estetica e Musica. Le origini di un incontro) e la recezione dei miti musicali classici nella cultura rinascimentale e barocca (Imago Vocis. Storia di Eco). Di recente ha curato il volume L'Immagine Musicale.

Maurizio Giani (nella foto) si è addottorato in musicologia nel 1995 all'Università di Bologna con la tesi Studi sulla formazione dell'estetica wagneriana. Da Die deutsche Oper a Oper und Drama, pubblicata col titolo Un tessuto di motivi. Le origini del pensiero estetico di Richard Wagner (vincitore ex-aequo del XXXV Premio Iglesias per la saggistica, 2001). Dal 1994 ha insegnato Storia della musica moderna e contemporanea nell'Università di Salerno; dal 2002 insegna Estetica musicale nell'Università di Bologna. Ha collaborato alla Enciclopedia della musica Einaudi e al LESMU-Lessico Musicale Italiano; è membro del comitato direttivo del Saggiatore musicale. Ha pubblicato studi sul teatro musicale tedesco, sull'analisi del Lied romantico, su vari problemi di lessicografia musicale e sui rapporti tra estetica e composizione nell'Otto e Novecento. Ha curato le edizioni italiane di numerosi testi musicologici tedeschi, tra cui Musica in Occidente. Dal Medioevo a oggi di Hans Heinrich Eggebrecht. Nel 2011 è uscita la vasta monografia “Johannes Brahms”

Informazioni: Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” di Mantova Tel. 0376.324636
www.conservatoriomantova.com



La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova