Mantova cultura 2017
Musiche e danze dall’India
Trio Dunia propone brani tradizionali di musica indiana, coreografati da Lucrezia Maniscotti
24/02/2017
L'Associazione culturale “Yoga Padma Niketan” propone una serata di musica dal vivo e danza che trasporterà gli spettatori nella magica atmosfera dell'India, allo Spazio Oberdan il 24 febbraio alle ore 21. Il Dunia Trio presenta brani tradizionali di musica indiana coreografati da Lucrezia Maniscotti, in particolare dedicati alla figura di Shiva Nataraja, il signore della danza, nella notte della festa a lui dedicata, Mahasivaratri.

“Unità nella diversità” è il motto dell’India moderna, un paese antico, pieno di tradizioni, lingue, culture. Un territorio esteso come tutta l’Europa Occidentale, un’unione di stati ciascuno con la sua storia, la religione, le danze. La musica e il ballo accompagnano l’India sin dai primi ritrovamenti archeologici risalenti al terzo millennio a.C.  e ogni villaggio possiede i propri canti, le percussioni, i miti raccontati dalle danzatrici.

L’India è la culla del progetto Dunia Trio: tre artisti diversi eppure uniti dall’amore per la cultura indiana. Lucrezia Maniscotti nasce in Italia, debutta come danzatrice di bharatanatyam (stile classico del Sud) al tempio Kapalishwara di Chennai (Tamil Nadu) nel 2009, a seguito di un anno di borsa di studio per “le eccellenze internazionali” conferitale dall’Università degli Studi di Milano, dove si laurea con una specializzazione in Indologia. Da allora si esibisce in festival e manifestazioni in diverse città indiane e in Europa, fondando a Milano l’Accademia Sangam, un progetto di diffusione e promozione culturale.

Denis Stern nasce a San Pietroburgo. Appassionato di chitarra si trasferisce per sei anni in Israele, dove studia alla Rimon Jazz School di Tel Aviv, incontrando grandissimi maestri. Raffinato compositore, vive poi in Spagna dove ha grande successo con il singolo “Way to Alhambra”, mentre in Italia collabora con Ludovico Einaudi e Wladimir Denissenkov, con il quale presenta anche un concerto al Quirinale nel 2009. Da sempre interessato alla musica classica indiana, incontra in Spagna il tablista e percussionista Arup Kanti Das.

Arup Kanti Das nasce in India e inizia a studiare Tabla all'età di nove anni, con il maestro Pandit Shyamal Bose di Calcutta. Sempre a Calcutta, si laurea all'Università e consegue il diploma di maestro di musica della Bangiya Sangeet Parishad. Per promuovere la musica classica indiana viaggia in Europa (Italia, Francia, Yugoslavia, Germania, Gran Bretagna, Belgio e Olanda), ma si stabilisce in Italia per lavorare come tablista, incontrando personalità come Antonella Ruggero, Ornella Vanoni, e diverse tradizioni tra cui jazz, world, etno…

Nel 2010 nasce il Dunia Trio, in concomitanza con l’uscita dell’album “Beyond thoughts” registrato a Kolkata. L’idea di far incontrare le diverse esperienze musicali con la danza classica del Sud India di Lucrezia, fa nascere un progetto unico in Italia e probabilmente in Europa. Il trio si è esibito più volte anche in India, ad Hyderabad e a Chennai, mentre in Italia è stato presente in diverse rassegne teatrali così come in il festival ed eventi culturali.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova