Mantova cultura 2017
Nasce EpiCentro: vita culturale diffusa
La Parrocchia del Gradaro è tra i partner di "Segni d’Infanzia" nel promuovere e accogliere nei propri spazi le proposte culturali dei prossimi tre anni
03/04/2016
EpiCentro Culturale Diffuso Valletta Valsecchi intende contagiare il quartiere con la vita culturale e la parola chiave è sinergia, spiega Cristina Cazzola. Un cortocircuito di azioni e attività che prevede il coinvolgimento di Scuole, genitori e residenti, invitati a scegliere un diverso inserimento nel contesto sociale. Ideato da Segni d’Infanzia assieme ai partner Parrocchia del Gradaro, con gli spazi e il giardino messi a disposizione dal Parroco Don Alberto Formigoni, Biblioteca Baratta, Alce Nero, Charta, il progetto triennale di rigenerazione urbana comprende 36 mesi di iniziative e alimenta l’integrazione tra diversi gruppi etnici, raggiungendo le fasce più deboli, solitamente escluse perché abitano in zone periferiche o non possiedono le risorse necessarie.

Quattro sono le Feste stagionali che puntano sul potere aggregante, di Primavera d’Estate d’Autunno e d’Inverno, mentre i laboratori sono finalizzati a raccogliere racconti ed esperienze condivise dalla comunità e sono destinati alle Scuole, agli abitanti e ai formatori dei Grest, grazie alla collaborazione con Generazione Hub e gli stessi gruppi di Cred e Grest estivi e AGE Mantova Gradaro. Residenze di artisti instaurano una relazione creativa coinvolgendo attivamente la popolazione nell’allestimento di uno spettacolo. Inoltre si susseguono ventiquattro presentazioni dal titolo P-Assaggi, letture drammatizzate che si avvalgono di Bibliobus per raccontare il quotidiano rapportato al fermento ideativo, realizzate da Charta. Infine si stanno attivando punti di ascolto nei principali luoghi di ritrovo come la Biblioteca, la ludoteca e gli esercizi commerciali, dove trovare il supporto di un “confessore culturale”.

Il Sindaco Mattia Palazzi invita a ragionare sulla necessità di animare la vita sociale anche in periferia. Questo non è solo un programma culturale, ma ha a che fare con i valori fondamentali della democrazia e con la riattivazione dell’economia di quartiere e dei suoi spazi, che possono essere riletti attraverso la creatività. “È importante educare al bello i bambini - ha concluso il Sindaco - che sono la classe dirigente di domani”.

Questo è il calendario per l’anno 2016:
Ha già avuto luogo la Festa di Primavera, in occasione del Carnevale.
Aprile, data da definirsi - Il quartiere visionario - appuntamenti di formazione per adulti, che hanno la possibilità di scegliere gli spettacoli che comporranno la Festa d’Autunno.
10 Aprile - Sintonizzati sul quartiere! e Segnaletica d’artista - Il primo è un laboratorio realizzato in collaborazione con Radio Bruno in cui i bambini possono registrare divertenti speakeraggi; il secondo, all’interno della Fiera del Broccante è un laboratorio di arredo urbano per dipingere su stoffa i primi segni, destinati alle installazioni artistiche che poi decoreranno gli spazi pubblici.
Dal 26 al 29 Aprile - What is home? - Residenza d’artista, percorso di ricerca indirizzato a Scuole e gruppi di adolescenti e genitori, condotto dalla Compagnia genovese Teatro del Piccione, volto alla strutturazione di una performance sul tema dell’identità, che ha luogo il 30 aprile, tra le Scuole e lo Spazio Gradaro.

29 Maggio - C’era una volta in Valletta … la bibliografia del quartiere - Esposizione alla Biblioteca Baratta di libri manufatti, all’interno della rassegna Piccoli Editori.
29 Maggio e 3 Giugno - P-Assaggi - Letture drammatizzate itineranti a cura di Charta rivolte a bambini e famiglie.
4 e 5 Giugno - Esplorazioni culturali - Visione accompagnata al Mantova Chamber Music Festiva Trame Sonore, a Palazzo Ducale.
11 Giugno - Festa d’Estate - Spettacoli e performance teatrali gratuiti sul tema “What is home?” e una mostra da Il museo degli oggetti dimenticati, esito dei laboratori condotti nelle Scuole e nello Spazio Gradaro.
3 Luglio - Festa d’Estate… Reoladed! - full immersion nel tema “What is home?” che si conclude in Spazio Gradaro con uno spettacolo della Compagnia Teatro del Piccione.

Dal 6 all’11 Settembre - Esplorazioni culturali Festivalletteratura20 - Visione accompagnata per le famiglie.
Ottobre/Novembre in date da definirsi - P-Assaggi - Letture drammatizzate e itineranti a cura di Charta.
Dal 26 Ottobre al 2 Novembre - Festa d’Autunno - Spettacoli e performance teatrali di artisti internazionali presso spazio Gradaro, Biblioteca Baratta, Hub e negli spazi della scuola Anna Frank e Don Primo Mazzolari.
17 Dicembre - Festa d’Inverno, in occasione del solstizio si festeggia la luce con spettacoli e performance.



La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova