Mantova cultura 2017
New Generations Festival
Dal 26 ottobre al 2 novembre torna la rassegna organizzata dall’Associazione Segni d’Infanzia
23/10/2016
La Sala Consiliare del Comune era gremita di giornalisti e anche di quelle “nuove generazioni” cui l’iniziativa si rivolge. Fin dalla conferenza di presentazione, la XI edizione di Segni – New Generations Festival, organizzata dall’Associazione Segni d’Infanzia, ha coinvolto gli studenti dell’Istituto “Bonomi Mazzolari”, dell’ENAIP e della Scuola d’interpreti e traduttori “Ciels”, impegnati insieme ad altri Istituti mantovani in progetti di tirocinio formativo e di alternanza scuola - lavoro.

La performance inaugurale, in Piazza Sordello mercoledì 28 ottobre alle ore 11.15, ha come protagonisti più di 500 bambini delle scuole primarie di Mantova e Provincia e si svolge all’insegna dei diritti e del cibo.

Quasi trecento sono gli eventi ospitati in vari luoghi della città dal 26 ottobre al 2 novembre. Da segnalare, ma l’elenco non può che essere incompleto: “Kanikuly” una divertentissima coproduzione franco russa che catapulta nel mondo del lavoro in compagnia di tre clown in viaggio per le vacanze; “Piccoli eroi”, un percorso nel destino di chi parte da casa per salvarsi o di chi si mette in cammino per diventare grande; “Petit cirque”, acrobazie sonore ispirate al circo in miniatura di Calder; “Cinema Paradiso”, lavoro sull’immaginario collettivo che nasce dal grande schermo. Inoltre eventi rivolti a tutti con ospiti speciali come Stefano Benni con “In bocca al lupo”; la band di scrittori Wu Ming “In viaggio con i Cantalamappa”; lo spettacolo in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Mantova “Chi conosce Seicentina?”

Il simbolo di quest’anno è il lupo, disegnato da Dario Fo, mentre le parole chiave sono: ricerca, sguardo internazionale, comunicazione visiva, curiosità, ma anche TEEN come il nome del progetto europeo sulla critica teatrale. «Contenuti importanti – afferma la Direttrice Artistica Cristina Cazzola – e un’immagine diversa per una nuova sfida: far affezionare le nuove generazioni e creare con loro una cultura che sentano vicina».

«Una sfida culturale che continueremo a sostenere – ha detto il Sindaco Mattia Palazzi – e che grazie al suo carattere internazionale fa conoscere la città a livello europeo, che utilizza gli spazi cittadini in maniera intelligente, valorizzandoli e contribuendo a “educare al bello”, concetto non astratto, ma avente a che fare con le persone e le relazioni e con il trovare attraverso le arti la capacità di educarsi, che è tra gli obiettivi a cui stiamo lavorando».

Anticipazione domenica 23 ottobre con lo spettacolo gratuito presso il Teatro Bibiena alle 19.15 “Il Fuoco del Silenzio”, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Padova e Mantova e con le Associazioni che si occupano di disabilità. Inoltre, il convegno in programma nella giornata del 28 ottobre “In Viaggio per l’Europa”, aperto a tutti gli studenti e organizzato in collaborazione con l’Ufficio d’Informazione a Milano del Parlamento europeo e Agenzia Nazionale per i Giovani, che vede tra i relatori uno dei più giovani europarlamentari, Brando Benifei, oltre a Giacomo D’Arrigo, Silvia Strada e Bruno Marasà. Personalità di grande rilievo che esplorano strumenti e possibilità che l’Europa offre nell’ambito di settori professionali legati alla cultura.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova