Mantova cultura 2017
Orchestra La Sinfonica Mantovana per le popolazioni terremotate
Concerto al Sociale con direttore Daniele Agiman e Leonardo Zunica al pianoforte. Intervento del Coro del Liceo D’Este
10/02/2017
L’Orchestra “La Sinfonica Mantovana” torna il 10 febbraio sul palco del Teatro Sociale per una serata densa di emozioni non solo musicali. L’evento, infatti, è finalizzato a raccogliere fondi per sostenere le iniziative del Soroptimist International a favore delle popolazioni terremotate. Un’iniziativa fortemente voluta dal Presidente Davide Foroni e dalla Vicepresidente Enza Moratti, appartenente al Soroptimist Castiglione delle Stiviere “Gridonia Gonzaga”.

Il programma del concerto è impegnativo e accattivante, e prevede due pagine celeberrime del repertorio sinfonico: la Sinfonia n° 9 detta “Dal nuovo mondo” di Antonín Dvořák (1841-1904) e la “Rhapsody in Blue” di George Gershwin (1898-1937), nella quale si esibisce come pianista solista il M° Leonardo Zunica, grande talento mantovano molto noto in tutta Europa.

L’esecuzione di questi brani richiede un organico numeroso e, necessariamente, di altissimo livello. La selezione dei musicisti è stata effettuata con l’impareggiabile contributo del M° Daniele Braghini, per la sezione fiati, e del M° Luca Bertazzi per la sezione archi. A fare da trait-d’union tra i due capolavori, una breve composizione di John Rutter, cantata dal coro del Liceo Musicale “Isabella d’Este”, diretto dal M° Romano Adami.

Uno degli obiettivi che l’Orchestra si prefigge, infatti, è fare in modo che i giovani talenti mantovani, una volta terminato il loro ciclo di studi, possano trovare una realtà importante nella quale inserirsi, identificarsi e crescere professionalmente. Questo anche perché l’Orchestra è nata con lo scopo di ridare a Mantova una compagine sinfonica stabile, formata prevalentemente da musicisti legati al territorio.

Il concerto è diretto dal M° Daniele Agiman, uno dei direttori italiani più attivi a livello internazionale, nonché insegnante di direzione al Conservatorio di Milano, che ha saputo aggregare e amalgamare l’Orchestra creando, sin dal primo momento, una magica alchimia, che, sicuramente, sarà colta anche dal pubblico.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova