Mantova cultura 2017
Recital di Evgeny Brakhman
All’Estate Musicale, il pianista russo vincitore dell’ultima edizione del Verona International Piano Competition
10/07/2016
Un programma eclettico che consente di apprezzare le doti espressive dell’interprete, caratterizza il sesto appuntamento dell’Estate Musicale del Conservatorio. Evgeny Brakhman ha vinto il primo premio e altri riconoscimenti speciali al "Verona International Piano Competition 2015".

Nell’Auditorium “Monteverdi” di Via Conciliazione, martedì 12 luglio alle ore 21, il pianista russo affronta inizialmente Franz Schubert (1797-1828) Due improvvisi op. 90 n.3 in sol bemolle maggiore; op. 90 n.4 in la bemolle maggiore. A seguire, Kreisleriana op. 16 di Robert Schumann (1810-1856). Di Alexander Skrjabin (1872-1915) vengono proposti Tre pezzi op. 45 e la Sonata n.10 op. 70 e di Claude Debussy (1862-1918) gli Etude “Pour Les Arpeges Composés” e “L’Isle Joyeuse”. Chiude la serata Franz Liszt (1811-1886) con la celebre Rapsodia ungherese n.12.

Evgeny Brakhman ha vinto oltre dieci concorsi e ha riscosso riconoscimenti a San Marino, Cleveland, Tbilisi, Rio de Janeiro, New Orleans. Si è esibito con orchestre di calibro internazionale al Severance Hall di Cleveland, al Théâtre de la Ville di Parigi, al Grand Hall del Conservatorio di Tbilisi, al Teatro Municipal di Rio de Janeiro ed è stato solista ospite con l’Orchestra di Cleveland, l’Orchestra Nazionale Russa, l’Orchestra Nazionale della Georgia “E. Mikeladze” e l’Orchestra sinfonica del Brasile. Nella stagione 2014-15 è stato protagonista a Taiwan, Cina, Ucraina e Israele. Nel 2013 è stato invitato negli stati Uniti per un recital a Knoxville (Tennessee). Al Verona International Piano Competition del 2015 ha vinto il primo premio, il premio speciale “Castellarin” e il premio speciale “Tatò” per la migliore esecuzione di una composizione di autore romantico.

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova