Visto con i nostri occhi
Bocciata la riforma, navigazione a vista
Ora si apre la discussione sulla legge elettorale
07/12/2016

Paolo Lomellini

Si sono aperte infine le urne dopo una campagna lunghissima e snervante. Se è chiara e netta la vittoria dei NO e la sconfitta di Renzi, molto meno chiaro è l’orizzonte verso cui si indirizza la politica e la società italiane. A pagina 2 vi proponiamo l’analisi lucida e spassionata di Domenico Delle Foglie, direttore dell’agenzia SIR (Servizio Informazione Religiosa).
La carenza di classe dirigente nel Paese (tante volte sottolineata in queste colonne) si mostra ormai sempre più cronica e acuta al tempo stesso. Un indicatore significativo è la progressiva desertificazione di leadership politiche riconosciute come tali. Esce fortemente ridimensionata (è ovvio) quella di Renzi che, oltre all’apprezzabile assunzione di responsabilità, dovrebbe provare a riconoscere qualche errore. Grillo e Berlusconi, che si avviavano nei mesi scorsi verso un profilo defilato, hanno dovuto riprendere le redini in mano delle loro aree politiche tanto generose di litigiosi chiacchiericci ambiziosi quanto avare di idee e spessore politico-istituzionale. La sinistra PD e i suoi dintorni ha dimostrato una qualche forza nel porre veti e consumare vendette politiche, non molto di più. Il fronte del NO insomma come un multiforme caleidoscopio unito dall’avversione a Renzi e poco altro.
Insomma la sensazione è quella della navigazione a vista, sprovvisti di bussole e attorniati da banchi di nebbia. La tonalità complessiva che viene in mente è quella della celebre poesia di Montale “Non chiederci la parola”, in particolare l’ultima quartina:

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.
Confidiamo nella saggezza di Mattarella e nei vincoli che il calendario con le sue scadenze pone davanti all’agenda del Paese. Ci aiuteranno nell’individuare e tenere la rotta.
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova