Visto con i nostri occhi
Riconciliazione, la strada per l’uomo di oggi
È un’esigenza della società attuale, che è piena di fermenti, di ricchezze, di potenzialità, ma non ha un’immagine unitaria di uomo per impedire a queste ricchezze di dissiparsi e di rivoltarsi contro l’uomo stesso
09/11/2016
Paolo Lomellini

In una intervista verso la fine della sua lunga e feconda vita, il fondatore della comunità di Taizè, frère Roger, affermava che c’era una parola particolarmente decisiva per gli uomini di oggi: riconciliazione. È anche la parola che sgorga spontanea dall’incontro in Svezia tra papa Francesco e la Chiesa luterana in occasione dei 500 anni della Riforma. A pagina 3 proponiamo il testo della Dichiarazione Congiunta tra le due confessioni cristiane. Un testo che, come sempre, rischia di finire presto nel dimenticatoio del circo mediatico ma che invece, nella storia dei nostri giorni, ha un grande valore sociale ed educativo oltre che religioso.
Il documento richiama con grande intensità gli errori del passato che hanno stravolto il Vangelo e tradito la testimonianza di Gesù di Nazareth sino a degenerare in divisioni violente e lotte per il potere. Le differenze teologiche e di pratica pastorale rimangono, ma si indica il primato della carità reciproca e nei confronti dei più sofferenti e bisognosi della terra. È questa la strada maestra per creare elementi di unione e fraternità che possono andare oltre le differenze e sanare le ferite del passato. La strada maestra per aiutare l’umanità di oggi, non solo i cristiani, ad aprire uno sguardo illuminato verso orizzonti lunghi e uscire dai recinti stretti e oscuri che creano steccati e nemici a getto continuo.
Si tratta dunque di uno stile e un metodo che hanno molto da dire all’uomo di oggi, vieppiù preso dall’arroganza di essere sempre e comunque dalla parte della ragione, dall’orgoglio del sentirsi migliore, dal bisogno violento di scaricare l’aggressività su qualcun altro rappresentato come colpevole dei mali del tempo.
Da Lund è arrivato un segnale forte per purificare la memoria e la fede e una bussola con una indicazione, la sola che possa salvare il mondo dal progressivo caos della divisione. Riconciliamoci!
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova