Visto con i nostri occhi
Sant’Andrea e Santa Barbara: oltre 206 mila visitatori nel 2016
Successo del progetto “Aperti per voi” che a Mantova ha consentito l’apertura nei fine settimana delle due basiliche
04/01/2017
Un impegno corale di ben sessanta volontari che hanno donato oltre mille ore del proprio tempo libero in 86 giornate di apertura. È l’importante risultato ottenuto nel 2016 dai volontari mantovani del Touring Club Italiano nell’ambito del progetto “Aperti per Voi” che nel capoluogo virgiliano si è concretizzato con l’apertura nei fine settimana e nei giorni festivi della basiliche di Sant’Andrea e di Santa Barbara.
Dopo l’ultima apertura programmata del 26 dicembre scorso, i numeri dicono che sono stati 118.313 i visitatori in Sant’Andrea e 87.993 invece coloro che hanno visitato la basilica palatina di Santa Barbara. Un bilancio più che positivo che ha visto incrementi consistenti del numero di turisti rispetto agli anni precedenti.
In Santa Barbara (dove l’apertura è prevista il sabato e la domenica dalle ore 10 alle 18) l’aumento dei visitatori è stato del 45% nei confronti del 2015 e, considerando i visitatori dall’inizio del progetto nel 2008, si arriva a un totale di 350 mila ingressi.
Non si possono invece fare paragoni con gli anni precedenti nel caso della basilica albertiana in quanto le aperture da parte dei volontari del Touring hanno preso il via il marzo scorso. Il dato dei visitatori in ogni caso è veramente molto alto con punte di quasi 5 mila ingressi registrati in alcuni week end. Ciò, a maggior ragione, se si pensa che l’apertura di Sant’Andrea è prevista da mezzogiorno alle 15, una fascia oraria durante la quale molti turisti si fermano per il pranzo.
“L’esperienza positiva dell’apertura di Santa Barbara iniziata nel 2008 - spiega il Console della sezione di Mantova del Touring Club Antonio Lodigiani - ci ha sostenuto e convinti di partire con l’apertura anche di Sant’Andrea, avendo notato già da tempo notevoli criticità alla visita della basilica albertiana a causa della chiusura meridiana. Una decisione presa con il sostegno e la condivisione di monsignor Giancarlo Manzoli, Direttore dell’Ufficio dei Beni Culturali della Diocesi di Mantova, soprattutto nella convinzione di notevoli aumenti di flussi turistici in città in occasione dell’anno Mantova Capitale 2016, che si sono puntualmente verificati”.
Sono 67 ad oggi i monumenti aperti con i Volontari del Touring in Italia, in 26 città e 12 regioni, con circa 2 mila volontari, e sono ormai diventati un circuito turistico vero e proprio di musei, chiese, palazzi, aree archeologiche che altrimenti sarebbero chiuse e non visitabili, il più prestigioso dei quali è il Palazzo del Quirinale a Roma.
Tutto questo grazie a migliaia di cittadini e cittadine che in tutta Italia stanno dimostrando, con il loro impegno no-profit, grande sensibilità e rispetto nei confronti del patrimonio artistico. Spontaneamente offrono alcune ore al giorno del loro tempo libero per garantire visite guidate, accoglienza ai turisti, organizzare incontri culturali - mostre, musica dal vivo - sempre all’interno di quei Beni che s’impegnano con la loro presenza a tenere aperti. Da quando il progetto è partito, nel 2005, i visitatori accolti hanno già superato gli 8 milioni.
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova