Visto con i nostri occhi
Si svela Mantova, Capitale della Cultura
Il Capoluogo si mostra al mondo con oltre 1000 eventi tra arte, spettacoli, letteratura e grastronomia
31/03/2016
Maria Luisa Abate

Il campanile della Basilica Palatina di Santa Barbara viene ovunque unanimemente adottato come simbolo di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, il cui filo conduttore è intendere la storia come motore per guardare al futuro. La restituzione alla Città del suo skyline coincide con il “taglio del nastro” del progetto comprendente 1000 eventi in 240 giorni di programmazione, fissato per sabato 9 aprile. Alle ore 10.30 presentazione nel Centro Storico; alle 20.30 Piazza Sordello si illumina di Installation De Feu, spettacolo con luci fuochi e musica ideate in esclusiva dalla Compagnia francese Karnavires. Domenica 10 alle ore 10 La cultura apre le sue porte: musei e cantieri mostrano i loro tesori nascosti; alle 18.30 Piazza Erbe risuona del pop di Max Gazzè.
Il gigantesco cartellone che si sta costruendo giorno dopo giorno è un mix tra iniziative collaudate e originali, alle quali il pubblico è invitato a partecipare in modo dinamico. Mostre, teatro, installazioni, performance intendono trasformare Mantova in una città-palcoscenico. Joseph Grima integra ricerca artistica e progettazione sociale disegnando sui Laghi l’Arcipelago di Ocno, isole di materiali di riciclo per accogliere momenti musicali e teatrali galleggianti. All’“Isola” del Te si svolge la performance equestre Cerimonia del sé; al Bibiena si consegna l’Oscar della Lirica e la via d’acqua del Po porta una tappa del Festival Monteverdi. Un museo diffuso tramuta i luoghi urbani del sapere; i dialoghi con il contemporaneo animano Te e Ducale con una serie innumerevole di mostre e installazioni; esposizioni si susseguono alla Casa del Mantegna; escursioni conducono a scoprire le bellezze naturalistiche; laboratori e visite interattive sono rivolte alle nuove generazioni.
Vent’anni di Festival significano Festivaletteratura, International Chamber Music Trame Sonore, Mantova Musica, Mantova Danza, Segni d’Infanzia, Mantova Jazz, Fantafestival, Famille de la Rue, Street Art, Mantova Bike, Secret Gardens e ancora Film Fest e Terra di Cinema. Rassegne che tutte vantano ospiti di prestigio e di grande richiamo, così come la Stagione di prosa, che riprende in settembre per concludersi nel 2017.
La Swatch produce un orologio dedicato all’evento e le Poste Italiane stampano un francobollo. Mantova diventa leader dell’innovazione tecnologica con Phygital City, Social Network, App e un accordo con Google Art Project per digitalizzare il patrimonio e permettere visite virtuali.
Info e programma: www.mantova2016.it
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova