Visto con i nostri occhi
Siamo avvolti dalle notizie, scopriamo quelle buone
L'informazione sarà uno dei temi chiave delle prossime settimane, a partire dal Festivaletteratura. Così si rilancia un impegno che ci vede in prima linea, come giornale di stampo cattolico
28/08/2017
In città, a Mantova, ormai si respira l’aria del Festivaletteratura. Dibattiti, presentazioni di libri, incontri con gli autori: il Festival – in programma dal 6 al 10 settembre – è l’avvenimento più atteso dell’anno, sia per i mantovani, sia per coloro che arrivano da fuori.
Sfogliando il programma dell’edizione 2017 si nota come i temi dell’informazione abbiano un ruolo rilevante. Essi verranno dibattuti da autorevoli autori quali, fra gli altri, Ferruccio de Bortoli, Richard Grusin e Domenico Quirico. Il titolo dell’incontro con de Bortoli, già direttore del “Corriere della sera”, è emblematico: “Quando scomparve il ‘nostro inviato’”, e pone in evidenza i profondi cambiamenti in atto nel settore, dovuti in particolare a Internet.
Che cosa significa informare, oggi? Con quali criteri? Il giornalista è un uomo libero oppure è condizionato da chi “sta in alto”? Quale futuro hanno i giornali, in un mondo nel quale le notizie si apprendono sempre di più da Internet e dai social? Sono domande fondamentali per chi opera nel campo dell’informazione, ma si intuisce che la posta in gioco è molto più grande, perché – come diceva il politologo Giovanni Sartori – «un’opinione pubblica avvertita e consapevole è l’architrave più solida di una democrazia».
Il mese di settembre, mese del Festivaletteratura, vedrà coinvolto anche il mondo cattolico mantovano nella riflessione sui temi dell’informazione: ciò dimostra che pure ai cattolici stanno a cuore argomenti così importanti. Nella serata di mercoledì 13, il direttore di “Avvenire”, Marco Tarquinio, sarà a Castel Goffredo per un dibattito dedicato alla comunicazione. La sua presenza coincide con il quarantesimo anniversario dell’apertura di Radio Alfa, emittente nata in parrocchia e che in seguito ha radicato il proprio influsso su tutto il territorio.
Un altro significativo appuntamento è in programma sabato 30, a Barbassolo di Roncoferraro, dove si riuniranno i medici e gli operatori sanitari per il convegno organizzato dall’Ufficio pastorale della salute della diocesi di Mantova. Si parlerà di informazione medica, con la partecipazione di numerosi relatori: tra essi, Paolo Viana, inviato speciale di “Avvenire” ed esperto di bioetica della salute.
Anche noi della “Cittadella” intendiamo offrire il nostro contributo per un’informazione più qualificata e significativa. A partire dal numero di oggi, i nostri lettori troveranno nell’ultima pagina una nuova rubrica, il cui titolo esprime già tutto: “Buone notizie”. Di settimana in settimana ci impegneremo a cogliere, sul territorio mantovano, un aspetto positivo di vita. Il che non è poco, in un mondo troppo spesso dominato dalla paura e dal pessimismo, che sembra aver smarrito la dimensione della speranza.
La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova