Mantova cultura 2017
Tempo d’Orchestra: omaggio a Gershwin
A Poggio Rusco con il Trio Pieranunzi-Pieranunzi-Mirabassi
16/02/2017
Venerdì 17 febbraio al Teatro-Auditorium di Poggio Rusco alle ore 20.45, "Tempo d'Orchestra 2016/17", ventiquattresima stagione concertistica dell'Orchestra da Camera di Mantova, propone “Serata Gershwin”. Affidato al Trio Enrico Pieranunzi - Gabriele Pieranunzi - Gabriele Mirabassi, il concerto è omaggio al grande compositore statunitense nell’ottantesimo della morte. Il programma si apre con le Variazioni su un tema di Gershwin firmate da Enrico Pieranunzi per concentrarsi su una serie di grandi successi gershwiniani tra i quali An American in Paris, Six Songs, The man I love, But not for me, Love walked in, I got rhythm, It ain't necessarily do (da "Porgy and Bess"), Rhapsody in blue.

Pianista, compositore e arrangiatore, Enrico Pieranunzi ha registrato più di 70 cd a suo nome spaziando dal piano solo al trio, dal duo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron. Pluripremiato come miglior musicista italiano nel “Top Jazz”, annualmente indetto dalla rivista “Musica Jazz” e come miglior musicista europeo Pieranunzi ha portato la sua musica sui palcoscenici di tutto il mondo esibendosi nei più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino e Madrid a Tokyo, da Rio de Janeiro a Pechino, agli Usa. È l’unico musicista italiano di sempre ed uno dei pochissimi europei ad aver suonato e registrato più volte nello storico “Village Vanguard” di New York. Ha composto diverse centinaia di brani, alcuni dei quali sono ormai veri e propri standard suonati e incisi da musicisti di tutto il mondo (“Night bird”, “Don’t forget the poet”, “Fellini’s waltz”).

Per il talento precoce e per le non comuni doti naturali di strumentista e di interprete Gabriele Pieranunzi si è imposto presto all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei migliori violinisti italiani della sua generazione. Tra le sue numerose affermazioni in concorsi internazionali spiccano due premi al Concorso “Paganini” di Genova e riconoscimenti in competizioni internazionali come il “Tibor Varga” di Sion, lo “L. Spohr” di Friburgo, il “R. Romanini” di Brescia, il “G. B. Viotti” di Vercelli, il “R. Lipizer” di Gorizia e il “Biennale di Vittorio Veneto”. Dal 2004, con incarico conferitogli per chiara fama, è primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro S. Carlo di Napoli.

Gabriele Mirabassi - che il pubblico di “Tempo d’Orchestra” ha avuto modo di apprezzare già lo scorso anno - si muove con uguale disinvoltura sia nella musica classica che nel jazz. Negli ultimi anni poi svolge una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana in genere. Collabora inoltre sistematicamente con artisti di ambiti eterogenei, partecipando a progetti di teatro, danza, canzone d’autore.

I biglietti il concerto costano 15 euro (10 euro ridotto giovani; sconto 10% per aderenti ad Associazione Amici Ocm, Tci, Fai e varie associazioni cultuali mantovane) e venerdì saranno in vendita direttamente sul luogo dell’evento dalle 19.45.

Da Mantova partiranno due Music bus, gratuiti per gli abbonati e gli acquirenti di biglietto. Il servizio va prenotato, contattando la biglietteria dell’Orchestra da Camera di Mantova per una verifica di disponibilità residua. Per info: www.ocmantova.com







La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova