Mantova cultura 2017
Tempo scaduto: Mantova dal ‘700 a oggi
Si moltiplicano le iniziative, che nel mese di aprile riservano un particolare risalto al periodo settecentesco. Presentazione degli orologi dedicati all’evento.
23/04/2016
Il mese di aprile, correlato a Mantova Capitale Italiana della Cultura, riserva particolare attenzione al centro storico nel ‘700, che si mostra sotto una luce inconsueta, coinvolgendo con curiosità storiche e riflessioni filosofiche. Il diciottesimo secolo è inquadrato come epoca d'oro degli orologi: trionfo della razionalità umana sopra il tempo, finalmente quantificabile con metodi scientifici.

Particolarmente ricco è il calendario proposto dal Consorzio Pantacon nel weekend del 23 e 24 aprile. Si inizia con alcune figure ispirate alla drammaturgia goldoniana che, dalle 16 alle 19, prendono vita in vie e piazze grazie a Teatro Magro, negli estratti di “Opera Omnia – C. Goldoni”. In un linguaggio espressivo contemporaneo, si svolgono azioni performative collettive, leggere e vivaci. I richiami sono ispirati alle più famose opere del commediografo veneziano, innestando il percorso drammaturgico all’interno di una pagina “altra”, dove parole, canto, musica e luci si fondono per accendere una scintilla emotiva, oltre che curiosità intellettuale. Il tempo scenico condiviso con lo spettatore rimanda a un’anima letteraria senza confini.

Il 24 aprile viene aperta gratuitamente la Torre dell’Orologio di Piazza delle Erbe, dalla cui sommità lo sguardo si allarga all'emozionante veduta del centro storico, fino ai bordi naturali segnati dai laghi. La situazione è animata da performance a tema. Al pianterreno si trova un'installazione video di Zerobeat, al primo piano si svolgono le letture di Laura Torelli di Cooperativa Charta, infine Alessandro Pezzali di Teatro Magro tiene un excursus inerente le canzoni.

Alle ore 15 di domenica 24 a Palazzo della Ragione, il sindaco Mattia Palazzi presenta ufficialmente la limited edition “Swatch Mantova 2016”, un orologio realizzato in soli 999 esemplari per celebrare Mantova Capitale, che reca lo skyline della città disegnato sul cinturino.

A partire dalle ore 16 le visite alla Torre, guidate dalla neonata Cooperativa Alkémica, permettono di accostarsi a temi quali la concezione, la percezione e la misurazione del tempo, attraverso un itinerario museale. Si possono ammirare il complesso meccanismo dell'orologio astronomico, capolavoro di Bartolomeo Manfredi del 1473, le teche ospitanti antichi reperti, gli ingranaggi restaurati, i pannelli espositivi con le tappe dell'ancestrale rapporto dell'uomo con lo scorrere del tempo, scandite dalle scoperte scientifiche legate alla sua misurazione. L'azionamento di un Pendolo di Foucault consente di verificare sperimentalmente il movimento di rotazione della Terra.





La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova