Mantova cultura 2017
Visioni di teatro contemporaneo al cinema
La rassegna invita alla contaminazione tra le arti
08/11/2017
In platea, sul palcoscenico e dietro le quinte. C'è solo un modo di stare a teatro da attori, registi e spettatori nello stesso tempo: “Visioni di teatro contemporaneo”. La rassegna, giunta alla sua terza stagione, inizia mercoledì 8 novembre alle ore 21.15 al Cinema del Carbone di Mantova, e presenta film documentari su figure carismatiche, compagnie storiche, tendenze, avanguardie, contaminazioni artistiche che catturano l'attenzione del pubblico nei teatri di tutto il mondo.

Grazie a film selezionati da importanti festival nazionali e internazionali, quest'anno va in scena l'arte contemporanea che si tramuta in performance, il teatro che si fa scuola, il corpo che si fa spettacolo, in una continua metamorfosi che testimonia ancora una volta come il linguaggio teatrale sia tra i più vitali nell'ambito della creatività artistica contemporanea e sempre foriero di meraviglia.

Il primo titolo in cartellone, mercoledì 8 novembre, è: “Jan Fabre. Beyond the artist”, il primo documentario sull'artista visivo, regista, coreografo, scenografo e performer belga. Il ritratto composito di uno degli artisti più discussi degli ultimi decenni, presentato in sala dal suo regista Giulio Boato.

A seguire, il 29 novembre “Eresia della felicità - le cinque giornate di Milano” di Alessandro Penta, sull'esperienza della “non scuola” del Teatro delle Albe, con la presenza dell'attore Alessandro Argnani. Il 13 dicembre “Fonderia 39” di Nico Guidetti. La Fonderia 39, a Reggio Emilia, è sede della Fondazione Nazionale della Danza Compagnia Aterballetto, fiore all'occhiello della vita culturale cittadina ed esperienza artistica di valore internazionale

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova