Mantova cultura 2017
XXVI edizione del Premio Giuseppe Acerbi
Narrativa per conoscere e avvicinare i popoli: obiettivo Norvegia
08/03/2018
È dall'ormai lontano 1993 che il Premio “Giuseppe Acerbi” esplora, ogni anno, una letteratura del mondo. Ventisei anni di impegno culturale nel nome di Giuseppe Acerbi, fulgida figura di esploratore e intellettuale che visitò il mondo, dall'estremo Nord dell'Europa all'Egitto. La meta del Premio 2018 è la Norvegia: un Paese vasto, che si protende fino ai ghiacciai dell'Artico. Circa cinque milioni di persone vivono in questa grande penisola contornata da migliaia di fiordi che, come un grande ricamo, costellano le sue coste. Nonostante la relativa esiguità della propria popolazione la Norvegia vanta una produzione letteraria vasta e articolata le cui radici risalgono a più di mille anni fa. Un lungo percorso culminato, nel XX secolo, con l'attribuzione del Premio Nobel a Knut Hamsun e Sigrid Undset, autori tradotti in decine di lingue.

La ventiseiesima edizione del Premio “Acerbi” vede tre giovani scrittori in lizza: Levi Henriksen, con il romanzo “Norwegian Blues” (Iperborea, 2017); Gabriel Vosgraff Moro, con “Là dove entra la luce” (Atmosphere Libri, 2013); Monica Kristensen, autrice di “Operazione Fritham” (Iperborea, 2015). I tre autori, benché ancora poco conosciuti in Italia, sono già tradotti in inglese, francese e tedesco. Il primo appuntamento dell'annata acerbiana 2018 è fissato per sabato 10 marzo. Nella sala consiliare del Comune di Castel Goffredo, alle 15.30, prenderà il via il pomeriggio letterario dal titolo “Luci sulla letteratura norvegese”. L'incontro prevede una introduzione alla cultura del grande Paese nordico e la presentazione degli autori candidati e delle loro opere. Interverranno Simona Cappellari dell'Università di Mantova e Sara Culeddu dell'Università di Firenze. Il meeting sarà animato da intermezzi musicali a cura di Davide Caldognetto (chitarra) e Stefano Zeni (violino). Seguirà la consegna delle opere ai lettori delle giurie popolare e scientifica.

«Penso che la chiave del successo della manifestazione castellana sia quella di dedicare, a ogni edizione, un intero anno di studi e lavoro – afferma Rosanna Colognesi, segretaria del Premio e dell'Associazione Acerbi - Un cammino dedicato alla scelta delle opere da candidare, all'ampliamento della giuria popolare, al consolidamento della giuria scientifica, fino alla votazione che sancisce il vincitore e alla cerimonia di consegna del Premio seguita dai numerosi incontri con gli studenti, le sezioni di giuria, i lettori, nonché all'organizzazione di viaggi e missioni di carattere economico-culturale che hanno portato il nome di Castel Goffredo in tutto il mondo».

Il Premio Giuseppe Acerbi è organizzato da Comune di Castel Goffredo e Associazione “Acerbi” grazie ai patrocini e al contributo di: Consiglio della Regione Lombardia, Ambasciata di Norvegia, Comune di Castel Goffredo, Fondazione della Comunità della Provincia di Mantova Onlus. Altri patrocini: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Lombardia–Cultura, Università di Mantova, Comune di Mantova, Ufficio Scolastico per la Lombardia, Provincia di Mantova. Collaborano: Accademia Nazionale Virgiliana, Palazzo Te 1535, Terre dell'Alto Mantovano, Pro loco di Castel Goffredo.

Premio Acerbi - web www.premioacerbi.com; www.lombardiacultura.it
Segretaria, Rosanna Colognesi: tel. 339.7315081 - email colognesi.rosa@libero.it

La Cittadella Mantova La Cittadella Mantova